Macché Responsabili, voto i Fidanzati trasversali

Tregua di San Valentino. In piena guerra civile e in piena faida tra i
poli, scoppia in parlamento una storia d’amo­re bipolare tra il pd
Boccia e la pdl Di Girolamo

La tregua di San Valentino. In piena guerra civile e in piena faida tra i poli, scoppia in parlamento una storia d’amo­re bipolare tra il pd Francesco Boccia e la pdl Nunzia Di Girolamo. Conosco Boc­cia, mio compaesano, martire delle pri­marie con Vendola. Mi piace quest’amo­re al tempo del colera, come mi diverte vedere in foto la ministra Giorgia Meloni che s’aggrappa come un ragnetto in amo­re al suo presunto fidanzato. Amori puliti in piena Sodoma e Gomorra. Ma non fac­cio il parroco e nemmeno il paraninfo. Mi auguro invece che il caso Boccia-Di Girolamo sia d’esempio per una tregua bipolare. Anche ai tempi delle dinastie i matrimoni si facevano nel supremo inte­resse dei regni. Oggi servirebbero a svele­nire il clima, a sedare i moralisti e gli allu­pati. Non dimenticate che questa crisi po­litica nasce da una tempesta ormonale ( e non di Berlusconi, in questo caso). Per ac­cogliere l’appello di Napolitano è bene che dopo il partito dei responsabili nasca il partito dei fidanzati trasversali. Che so, sei donne del centrodestra offerte in pa­sto a sei maschi del centrosinistra e vice­versa. La bicamerale nuziale. Una quadri­g­lia benemerita che renderebbe il bipola­rismo perfetto. Si fa più dura quando si passa agli accoppiamenti; a qualcuno an­d­rà male ma bisogna sacrificarsi per la pa­tria. La politica è servizio, come voi dite. Perciò Cicchitto si offra alla Finocchiaro, la Melandri si conceda a La Russa, la Pre­stigiacomo si dia in pasto a Di Pietro, la Carfagna si sacrifichi a Bersani, la Bindi si cresca Brunetta, la Bonino si spupazzi Calderoli e la Moratti adotti Chiampari­no, Alemanno si immoli alla Russo Jervo­lino, Minzolini si unisca alla Berlinguer per fare il tg treuno treuno . Parigi val bene una messa. Da parte mia, sono pronto a dare il buon esempio. Chiedo la mano di Conci­ta De Gregorio che trovo somigliante a Scarlett Johansson, ripassata in padella (in sigla pd). Chiedo ad Alessandro Sallu­sti di offrirsi come testimone nuziale per­ché quando vede lui, Concita mette su un broncio adorabile. Non fate le schifiltose, è per il bene del Paese: e con la riforma elettorale furono eliminate le preferen­ze.