Macché Torino-Lione La Tav più urgente è la Milano-Genova

Caro Granzotto, leggo sul nostro «Giornale» che il Cavaliere ha stanziato altri fondi per la tratta Genova-Milano. Un’opera che consentirà di accorciare la distanza tra il capoluogo ligure e quello lombardo di un’ora, portando a 70 minuti la percorrenza. Ne traggo conclusione che la dannata Torino-Lione sia stata finalmente esclusa, o sbaglio? Ma Silvio Berlusconi legge i suoi articoli, caro Granzotto? Glielo chiedo perché lei è stato l’unico giornalista in Italia ad aver sempre scritto di lasciar perdere la Torino-Lione e di investire invece nel completamento della rete Tav domestica. Ripeto: l’unico. E lo scriveva anche quando il governo Berlusconi assicurava che la Torino-Lione si sarebbe fatta. Forse lei, dottor Granzotto, è un’eminenza grigia alla corte del Cavaliere?