Macchiavello (Pdl) «Il mio impegno sarà per le fasce più deboli»

«Ho deciso di ricandidarmi per il consiglio regionale perché ho intenzione di portare avanti altre proposte di legge che tutelino le fasce più deboli della società», con questo impegno il consigliere regionale uscente Gianni Macchiavello ha presentato la sua campagna elettorale per il prossimo ciclo amministrativo quando correrà sotto il simbolo del «Popolo della Libertà». «Uno dei doveri di un politico - ha precisato Macchiavello - è quello di difendere i diritti di coloro che sono più sfortunati». Lo stesso Macchiavello, nelle scorse settimane, è stato il promotore della legga «Interventi a favore dei soggetti affetti da dislessia e da altre difficoltà specifiche di apprendimento»: una legge che riconosce che la dislessia, come la disgrafia, disortografia e discalculia, è un disturbo che ostacola il pieno sviluppo delle potenzialità dell’individuo, sia a livello psicologico che pratico.
Per creare un più diretto rapporto con gli elettori Macchiavello ha allestito uno spazio ad hoc nel suo point di Rapallo chiamato «Lo dico a Macchiavello». Tutti i cittadini posso, applicando un post- it sopra un Liguria disegnata ad una parete, dare un consiglio per una Regione migliore.