Macchine utensili, aumenta l’export

La produzione dell'industria italiana di macchine utensili, robot e automazione è cresciuta nel 2006 dell'11,2%, toccando i 4.790 milioni di euro. È quanto emerge dai preconsuntivi 2006 di Ucimu-Sistemi per produrre. Un risultato - spiega l'Ucimu in una nota - determinato sia dal proseguire del buon andamento delle esportazioni, aumentate del 15,3% a 2.730 milioni, sia dai positivi riscontri raccolti dai costruttori sul mercato interno. Germania e Cina si contendono il primo posto nella classifica delle aree di sbocco dell'offerta italiana. Positivi anche i risultati ottenuti sul mercato Usa con un incremento del 25,5%, tedesco (più 17,7%) e spagnolo (più 12,3%). Sul fronte interno, la ripresa dei consumi, in crescita del 7,4%, a 3.340 milioni, si è positivamente ripercossa sull'andamento delle consegne che hanno registrato un incremento del 6,1%, attestandosi a un valore pari a 2.060 milioni di euro. Nel 2007, secondo le previsioni, la produzione di settore si attesterà a 5.055 milioni (più 5,5%).