Maciachini Lega la moglie e apre il gas: preso egiziano

Ha legato ai polsi la moglie e le ha chiuso la bocca con del nastro adesivo. Poi ha aperto il gas, lasciando la donna immobilizzata nell’appartamento. La polizia, avvertita da una vicina, è intervenuta quando gli ambienti erano saturi e scongiurando una possibile esplosione in tutto lo stabile. L’uomo, un egiziano irregolare, è stato rintracciato poco dopo e bloccato dalla polizia. La donna è stata trasportata in codice verde in ospedale. La segnalazione è arrivata da una vicina di casa dello stabile di via dei Cinquecento 22. La donna aveva sentito i due coniugi, entrambi egiziani, clandestino lui e regolare lei, litigare la sera prima e la moglie si era poi confidata con lei. Non vedendola per tutta la giornata, la vicina ha chiamato la polizia che, all’arrivo davanti alla porta di casa, ha sentito scalciare sull’uscio. Dopo l’intervento dei vigili del fuoco, la donna è stata salvata quando l’aria nell’abitazione era ormai satura. La polizia, poi, è riuscita a rintracciare l’egiziano in zona Maciachini.