Maddie, indagati i genitori: uccisa in modo accidentale

A quattro mesi dalla scomparsa
della piccola Madeleine McCann, i genitori sono stati iscritti
nel registro degli indagati. Il
sospetto è che abbiano ucciso accidentalmente la piccola
Maddie, 4 anni. "se la mamma confessa pena ridotta"

Lisbona - quattro mesi dalla scomparsa della piccola Madeleine McCann, i genitori sono stati iscritti dagli inquirenti portoghesi nel registro degli indagati. Il sospetto è che abbiano ucciso accidentalmente la piccola Maddie, 4 anni, come ha rivelato un portavoce della famiglia. Alcuni segnali nelle ultime settimane avevano fatto intuire un cambiamento di rotta degli inquirenti portoghesi; ma l' annuncio che si indaha sui genitori ha avuto ugualmente l'effetto di una bomba. Kate McCann, 39 anni, era stata interrogata per undici ore giovedì dalla polizia giudiziaria a Portimao, nell'Algarve occidentale, vicino al villaggio turistico di Praia da Luz dove Maddie è stata vista viva per l'ultima volta il 3 maggio scorso.

La mamma della piccola, e di altri due bimbi - due gemellini di due anni - era uscita dal commissariato all'una del mattino, l'aria tesa, accompagnata dall'avvocato portoghese Carlos Pinto de Abreu. Ieri mattina l'annuncio shock. La mamma di Maddie sarà dichiarata indagata in giornata nel corso di un nuovo interrogatorio, ha detto ai giornalisti la portavoce della famiglia McCann, Justine McGuinness. Cosi è stato. Kate è entrata nel commissariato verso le 11 del mattino come testimone. E' uscita alle 4 del pomeriggio come persona indagata. Kate, ha detto poco dopo un altro portavoce della famiglia, David Hugues, "é stata dichiarata indagata, è ora 'arguida' " ('sospettà, in base alla legge portoghese, ndr). La mamma di Maddie "é sospettata di avere accidentalmente ucciso la figlia" ha precisato Hugues. Mentre Kate usciva dal commissariato, è arrivato il marito, Gerry, a sua volta ascoltato dagli inquirenti. Dopo otto ore di interrogatorio, poco dopo la mezzanotte ora locale (1 in Italia), anche lui è stato iscritto nel registro degli indagati.

L'avvocato Pinto de Abreu, nel dare la notizia, ha tenuto a sottolineare che comunque i coniugi "restano in libertà", non essendo stati "sottoposti a nessuna misura di controllo giudiziario". "Hanno totale libertà di movimento", ha assicurato il legale. Secondo precedenti informazioni di fonte giudiziaria, invece, Kate era sottoposta a qualche forma di obbligo di domicilio. La polizia portoghese non ha confermato ufficialmente l'iscrizione di Kate e Gerry nel registro degli indagati. La svolta nell'indagine è giunta all'indomani della trasmissione alla polizia portoghese dei primi risultati delle analisi di un laboratorio britannico su reperti biologici (macchie di sangue, fibre, capelli) raccolti nell'appartamento di Praia da Luz e in un'auto presa a nolo dai McCann 25 giorni dopo la scomparsa della bimba. Secondo la stampa portoghese i risultati rafforzano l'ipotesi che la bimba sia morta, forse per cause accidentali. Il settimanale Tal&Qual, subito querelato dai McCann, ha scritto nei giorni scorsi, citando anonime fonti dell'inchiesta, che una delle ipotesi al vaglio degli inquirenti è che la bimba possa essere morta per una dose eccessiva di calmanti.

Tracce di sangue nell'auto La sera della scomparsa di Maddie i McCann erano a cena in un vicino ristorante mentre la bambina dormiva con i due fratellini nell'appartamento affittato dalla famiglia per le vacanze. Secondo la stampa portoghese le analisi avrebbero fra l'altro individuato tracce del sangue di Maddie nell'auto. Cani appositamente addestrati della polizia britannica avevano anche rilevato tracce di cadavere, sempre secondo la stampa, sulle chiavi dell'auto. La polizia però, ufficialmente, tace, e non conferma le ricostruzioni dei cronisti. Il padre di Maddie, Gerry, ha detto ieri di essere certo dell'innocenza della moglie. "Sono ipotesi ridicole - ha dichiarato la portavoce Justine McGuinness: "Kate è distrutta, ha fatto tutto il possibile per ritrovare la bambina". Dopo la scomparsa di Maddie i coniugi McCann hanno lanciato una grande campagna mediatica internazionale, con l'aiuto di star dello spettacolo e dello sport, per cercare di ottenere la sua restituzione. Avevano anche incontrato Papa Benedetto XVI, che aveva impartito la sua benedizione ad una foto della bimba, diffusa da Tv e giornali in tutto il mondo.

"Se la mamma confessa pena ridotta" Kate McCann avrebbe ricevuto offerte di una riduzione di pena in caso di confessione. Lo hanno rivelato familiari della donna ai media britannici. "Hanno tentato di indurre Kate a confessare offrendole in cambio, attraverso il suo legale, una riduzione di pena", ha detto alla televisione ITV News la sorella di Kate McCann, Philomena. "Se dici che hai ucciso Madeleine accidentalmente e che hai nascosto e ti sei liberata del corpo possiamo garantirti una condanna a due anni di prigione o anche meno", è la frase riferita dalla sorella di Kate. La mamma di Maddie, ha fatto sapere sempre Philomena, "ha rifiutato sdegnata" definendo assurdi i sospetti degli inquirenti.