Made expo, l'edilizia sempre più internazionale

Il Salone dell'edilizia, dell'architettura e del design ha chiuso la sesta edizione in Fiera Milano, con 211.105 presenze, di cui 35.619 dall'estero, un risultato importante per tutto il sistema costruzioni italiano, che ha nella manifestazione un punto di riferimento internazionale. L'ad Giovanni De Ponti: "Le aziende hanno incontrato i loro clienti, ma soprattutto hanno sviluppato contatti nuovi con gli operatori internazionali più qualificati"

Il mondo dell'edilizia e delle costruzioni, assieme il grande indotto che ruota attorno a uno dei settori decisivi per la ripresa e lo sviluppo non è certo mancato all'appuntamento con Made expo, il Salone dell'edilizia, dell'architettura e del design che ha chiuso la sesta edizione in Fiera Milano con 211.105 presenze, di cui 35.619 dall'estero, un risultato importante per tutto il sistema costruzioni, che ha nella manifestazione un punto di riferimento internazionale.

Anche il mondo politico ha riconosciuto il valore della manifestazione con le visite di Maurizio Lupi, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Luigi Casero, vice ministro dell'Economia e delle Finanze, Marco Flavio Cirillo, sottosegretario al ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera, e Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione europea. Grande attenzione anche da parte di Massimo Sessa, presidente del Consiglio nazionale dei Lavori Pubblici, che ha partecipato al momento inaugurale e ha visitato molte aziende nei giorni di manifestazione. Presenze importanti che hanno rafforzato il dialogo con le istituzioni per rimettere al centro della ripartenza del paese l'edilizia, un settore che ha avuto una prima boccata d'ossigeno grazie ai recenti bonus casa.

"Vogliamo un paese normale: con questa forte richiesta il presidente di Confindustria Squinzi ha aperto Made expo – dice Giovanni De Ponti, ad del salone - e sempre con questo auspicio chiudiamo la nostra manifestazione, anche se il riscontro avuto ci fa guardare con ottimismo al futuro. Nei quattro giorni di manifestazione le aziende hanno incontrato i loro clienti, ma soprattutto hanno sviluppato contatti nuovi con gli operatori internazionali più qualificati. Nei padiglioni si è respirata la voglia di conoscere, informarsi e confrontarsi sulle nuove tecnologie, un segno inequivocabile di ottimismo e di fiducia da parte di visitatori ed espositori, che vedono in Made expo il momento qualificato per il proprio business e una chance concreta per far ripartire il settore".

Ma le protagoniste di Made expo sono state le 1.432 aziende italiane e internazionali, che hanno presentato prodotti ad alto contenuto tecnologico e innovativo a un pubblico specializzato e internazionale, vero elemento distintivo e qualificante. Grande successo per lo spazio Ibl – International Business Lounge, dove le imprese hanno sviluppato contatti e importanti occasioni di business, con oltre 1.000 matching tra operatori provenienti da tutto il mondo. A completare i momenti di business il programma di aggiornamento professionale con oltre 200 appuntamenti tra eventi speciali, iniziative, workshop e convegni, che hanno toccato tutti gli aspetti più importanti del mondo delle costruzioni: dalle soluzioni architettoniche e urbanistiche green, con la presenza di grandi progettisti internazionali come Peter Fink e Alexis Tricoire, alle nuove potenzialità del calcestruzzo nelle sue forme più sostenibili; dalle Smart Cities agli approfondimenti sulle costruzioni multipiano in legno. Grande spazio ai temi della sostenibilità e dell'efficienza energetica, declinati soprattutto nei comparti dell'involucro e dell'integrazione degli impianti. Sono stati al centro di momenti di approfondimento anche il mondo dell'interior design e del contract, la riqualificazione urbana, la tutela e manutenzione del territorio e delle infrastrutture, la sicurezza degli edifici e dei cantieri. Tra le novità di quest’anno è da segnalare lo spazio Made4Ceramics - Ceramica Terra Cultura, un’area mostra-laboratorio dedicata alla filiera ceramica che ha presentato le migliori soluzioni per l'edilizia e l'architettura.

L’appuntamento con Made expo è per il 2015: la manifestazione diventa infatti biennale e tornerà nell’anno del grande evento internazionale di Expo 2015.