Made expo può trainare la ripresa

«È vero che nel mercato interno la domanda ancora langue, ma c'è il dato positivo sulle ristrutturazioni che anche per il 2014 sono in crescita. Inoltre i mutui sulla prima casa hanno ripreso un trend positivo e questo mi fa essere più ottimista».
Giovanni De Ponti, ad di Made Eventi, ci crede, e rimarca con forza i primi segnali di ripresa dati alla mano.
Infatti, secondo una ricerca del Cresme, condotta per Edilegnoarredo (associazione dei fabbricanti di prodotti per edilizia e arredo urbano che fa capo a FederlegnoArredo), le spese generali per la riqualificazione energetica hanno raggiunto i 27,8 miliardi di euro nel 2013, superando i 10 miliardi nei primi 4 mesi di quest'anno. La filiera del legno e dell'arredo, quindi, continua a consolidare la competitività sui nuovi mercati con una crescita dell'export che, tra il 2009 e il 2013, ha superato il 30%. In un panorama che torna a dare qualche segnale positivo e di speranza, un ruolo fondamentale lo giocherà la prossima edizione di Made expo, la fiera dell'architettura e dell'edilizia in programma a Milano-Rho dal 18 al 21 marzo prossimi e che vedrà la partecipazione delle più importanti realtà italiane e internazionali di questo settore determinante per la ripresa dell'economia.
«Le fiere rappresentano sempre più uno strumento fondamentale per attrarre l'interesse degli investitori stranieri e Made expo, vera e propria vetrina delle eccellenze italiane, gioca un ruolo importante in questa partita - spiega Massimo Buccilli, ad di Velux Italia - La manifestazione fieristica deve rappresentare un'opportunità di raccolta e approfondimento di tutte le tematiche del pianeta edilizia. Made expo sta seguendo questa strada con determinazione, sono certo, quindi, che se saremo in grado di alzare l'asticella realizzeremo un sogno e saremo in grado di offrire un grande aiuto a tutte le aziende italiane del settore».
Analisi condivisa anche da Paola Antonelli, ad di Comal International: «Dalla prossima edizione di Made expo mi aspetto che tutti i protagonisti della grande tradizione italiana del serramento facciano fronte comune per rafforzare un evento di portata nazionale e internazionale unico e rappresentativo di tutto il comparto, capace di rispondere adeguatamente alle esigenze e alle aspettative degli operatori di mercato e, in primis, dei nostri clienti».
Il supporto agli espositori sarà inoltre garantito da un'incisiva campagna promozionale all'estero che toccherà una quindicina di Paesi (da registrare il successo della tappa di Tel Aviv che ha visto la partecipazione di oltre 100 architetti) e dalla promozione di Made Virtual, strumento virtuale che garantirà visibilità e occasioni di business anche al di fuori della rassegna fieristica. A un mese e mezzo dal lancio ufficiale in occasione del terzo Forum del LegnoArredo, infatti, Made Virtual ha già raccolto l'interesse di un gran numero di aziende, convinte delle enormi potenzialità di uno strumento in grado di offrire agli utenti di tutto il mondo visite virtuali nel proprio stand, un vero e proprio tour completo di informazioni in più lingue e video. Insomma, con un semplice click si può interagire con l'azienda. Al termine di Made expo, quindi, Made Virtual garantirà alle aziende interessate un tour virtuale percorribile, una volta inglobato nei siti internet e nei social, 24 ore su 24, in tutto il mondo mediante immagini a 360 gradi.