Made in Italy, 2 su 3 sono piatti "taroccati"

Il fatturato dei prodotti alimentari Made in Italy taroccati supera nel mondo i 50 miliardi di euro e si stima che oltre i confini siano falsi almeno due piatti &quot;italiani&quot; su tre serviti. Lo afferma la Coldiretti<br />

Roma - Il fatturato dei prodotti alimentari Made in Italy taroccati supera nel mondo i 50 miliardi di euro e si stima che oltre i confini siano falsi almeno due piatti "italiani" su tre serviti. Lo afferma la Coldiretti, commentando la ricerca dell’Accademia italiana della cucina sui falsi culinari. I Paesi dove sono più diffuse le imitazioni, denuncia l’organizzazione, sono Australia, Nuova Zelanda e Stati Uniti, dove appena il 2% dei consumi di formaggio di tipo italiano sono soddisfatti con le importazioni di formaggi Made in Italy, mentre per il resto si tratta di imitazioni e falsificazioni ottenute sul suolo americano con latte statunitense in Wisconsin, New York o California.

E la Cina impazzisce per il made in Italy... falso
Ma a preoccupare sono anche le tendenze di Paesi emergenti come la Cina dove il falso Made in Italy è arrivato prima di quello originale e rischia di comprometterne la crescita. Se in alcuni casi l'"inganno" è particolarmente evidente con l’offerta nei menu di "specialità italiane" come gli spaghetti alla bolognese completamente sconosciuti nella città emiliana o le fettuccine Alfredo che niente hanno a che fare con quelle del noto ristorante romano, in altri è più difficile da scovare perchè riguarda gli ingredienti di piatti dal richiamo familiare.

Parmesan tarocco Le imitazioni del parmigiano reggiano e del grano padano sono con il Parmesan la punta dell’iceberg diffuso in tutto il mondo, ma c’è anche - sottolinea la Coldiretti - il Romano prodotto nell’Illinois con latte di mucca anzichè di pecora, il Parma venduto in Spagna senza alcun rispetto delle regole del disciplinare del Parmigiano Reggiano o la Fontina danese e svedese molto diverse da quella della Val d’Aosta, l’Asiago e il Gorgonzola statunitensi o il Cambozola tedesco imitazione grossolana del formaggio con la goccia.