Made in Italy, cinema, biotecnologie: la regione vola in India con Formigoni

Visita alle zone colpite dallo tsunami: i lombardi donarono 20 milioni di euro

La scorsa missione della Regione Lombardia in India non era stata delle più fortunate ed era stata interrotta bruscamente a causa dell'incidente al grattacielo Pirelli del 18 aprile 2002. Dopo cinque anni, il presidente Roberto Formigoni riprende i lavori da dove li aveva lasciati. E torna a New Delhi e Bombay per intraprendere relazioni commerciali e istituzionali con il mondo produttivo indiano e le università. La nuova missione istituzionale si svolgerà da lunedì fino al 19 gennaio e servirà a consolidare i rapporti di collaborazione già intrapresi con il mondo della ricerca, dell'industria, del commercio. La visita della delegazione lombarda in India rientra in un quadro più ampio di relazioni internazionali italiane. Avviene infatti nello stesso periodo della missione guidata da Emma Bonino, ministro per il Commercio estero, e circa un mese prima di quella del premier Romano Prodi.
«Queste tre iniziative - spiega il presidente lombardo, Roberto Formigoni - sono coordinate tra di loro, a dimostrazione che, quando si opera con spirito di collaborazione, l'azione congiunta del Governo centrale e delle Regioni può rendere massima l'efficacia degli interventi pubblici a supporto del sistema delle imprese e della ricerca scientifica».
Gli accordi più significativi che verranno siglati durante la missione riguardano il settore industriale del tessile, le biotecnologie e il cinema. L'intensificazione dell'interesse del Governo indiano per le relazioni internazionali «si colloca - come scrive l'ambasciatore italiano in India, Antonio Armellini - nel quadro delle celebrazioni del sessantesimo anniversario dell'indipendenza indiana» e dimostra «l'attrazione che presenta il suo mercato in forte crescita».
A fianco di Formigoni, nei diversi appuntamenti in agenda, ci saranno l'assessore alle Culture, Identità e Autonomie della Lombardia, Massimo Zanello, e i sottosegretari Adriano De Maio e Robi Ronza. Presenti nella delegazione anche rappresentanti della Cineteca italiana e del Piccolo Teatro di Milano. Alla missione in India partecipano anche alcune tra le più importanti imprese della Lombardia, che rappresentano comparti strategici, ad alto contenuto di tecnologia e innovazione. Si tratta di imprese con un fatturato complessivo di miliardi di euro, che hanno già un rapporto con le realtà indiane e che perfezioneranno accordi di varia natura, dalle joint venture alle partnership).
Formigoni visiterà anche le zone colpite dallo Tsunami. La Regione Lombardia, dopo la tragedia, aveva erogato donazioni per 20 milioni di euro.