Madonna ancora sotto attacco: «Ha rifiutato sette bimbi orfani»

La direttrice dell’istituto che ospitava David: «Ha voluto quello anche se aveva un padre»

da Londra

Madonna ha rifiutato di adottare degli altri bambini, sette «orfani veri», scartati a favore del piccolo David. Il bimbo, che ormai vive con la pop star, ha infatti un padre. La nuova accusa nei confronti di Madonna viene da Lucy Chipeta, direttrice della «Casa per la speranza», dove era ospitato lo stesso David: il padre, Yohane Banda, l’aveva affidato all’orfanotrofio dopo che la moglie era morta, pochi giorni dopo il parto. Già all’inizio dell’anno, il governo del Malawi aveva stilato una lista di dodici possibili bimbi, tutti dell’età di un anno, fra cui Madonna avrebbe potuto scegliere quello da adottare. Fra essi, David non compariva. Poi, a luglio, una troupe della fondazione creata dalla cantante per aiutare il Malawi si è recata nel paese africano per filmare i bambini. Sette erano dell’orfanotrofio e tre di loro avevano destato particolare attenzione nei collaboratori della star. Ma poi è comparso David: e tutte le foto sono state per lui. Anche Madonna, poi, se ne è innamorata. Lo ha incontrato -«mettendosi a giocare con lui per terra, sul pavimento sporco» - ricorda Chipeta. Però, se «è stata sicuramente una chance per David, lui aveva comunque un genitore - ha spiegato la direttrice al Sunday Times - C’erano altri bimbi disperati, senza genitori, e noi abbiamo sperato che prendesse con sé uno di loro».
Secondo la direttrice, infatti, non è vero che il padre di David si disinteressasse del figlio: «Veniva a fargli visita tre volte a settimana e, ogni volta, percorreva 36 chilometri in bicicletta per poter vedere il bimbo. Se sapeva che era ammalato, veniva anche più spesso. Era così attaccato a David che avevamo seri dubbi che l’avrebbe lasciato partire». Ma la pop star non si è scomposta di fronte alle nuove critiche: «Non sono queste le informazioni che aveva ricevuto», ha commentato un portavoce.