La Madonna arriva a Segrate in elicottero

Daniela Uva

È atterrata in elicottero sul campo sportivo di Segrate. Abito bianco, mani giunte in segno di preghiera, una corona dorata sulla testa, viso sereno e sorridente. La Madonna di Fatima è stata accolta da un bagno di folla, centinaia di fedeli accorsi per guardare da vicino la statua.
Subito dopo il suo arrivo, è stata adagiata su un tappeto di fiori bianchi e portata in corteo per le vie della città, fino alla chiesa di San Felice che la ospiterà.
«L’impossibilità per molti fedeli di recarsi a Fatima - aveva spiegato nei giorni scorsi il parroco, don Francesco - ha spinto la Madonna a farsi pellegrina fra coloro che la pregano». Il viaggio della statua fra le comunità diocesane italiane è cominciato lo scorso 9 aprile per celebrare l’anno Eucaristico, indetto da papa Giovanni Paolo II. La Madonna resterà a Segrate fino al 26 giugno e continuerà il suo pellegrinaggio che si concluderà il 18 agosto. «È un evento eccezionale che vogliamo condividere con la cittadinanza e i pellegrini - aveva anticipato il sindaco -. Sarà l’occasione per raccoglierci insieme in un momento di preghiera collettiva».
Durante la settimana sono state organizzate visite guidate e predisposti comodi parcheggi. «Assicuro già da adesso vigilanza e controlli - aveva concluso Alessandrini - così da poter garantire assistenza e ospitalità».

Annunci

Altri articoli