Madre depressa soffoca figlia di cinque mesi

Affetta da una grave forma di esaurimento nervoso, una madre ha ucciso la sua bimba di 5 mesi, poi ha telefonato alla polizia e si è fatta arrestare. È accaduto ieri pomeriggio a Valmanera di Asti. Gerardina Marmo, 38 anni, inserviente presso l'ospedale «Cardinal Massaia» di Asti, secondo i primi accertamenti della polizia, soffriva di depressione post parto. La donna avrebbe detto che era esasperata per il continuo pianto della sua piccola, Chiara. L’ha soffocata nella culla e subito dopo ha chiamato il «113». La donna è sposata con Silvio Capone, 40 anni, muratore.