Madre e figlio ammazzati a fucilate per una lite di confine tra parenti

da Frosinone

È di due morti, madre e figlio, il bilancio di un agguato a colpi di pistola avvenuto ieri pomeriggio nel Frusinate, ad Anagni, in località San Filippo.
La donna, Grazia Pilozzi 72 anni, è morta sul colpo, mentre il figlio, Umberto Meloni, cinquantenne, proprietario di una carrozzeria, è morto durante il trasporto in eliambulanza. Secondo alcune testimonianze, Meloni e la madre stavano potando gli ulivi quando sono stati uccisi.
Gli investigatori sembrano escludere la possibilità che a sparare sia stato un rapinatore, visto che l'uomo li avrebbe colpiti alle spalle, mentre curavano gli alberi davanti all'officina. Erano le quattro del pomeriggio.
Al momento le attenzioni degli investigatori, coordinati sostituto procuratore della Repubblica Tonino Di Bona, sembrano concentrarsi su un delitto maturato per «futili motivi». Si cerca un parente, vicino delle vittime, un 41enne che sarebbe stato visto fuggire poco dopo gli spari. I due uomini avevano da tempo forti contrasti per via di una opera muraria al confine delle loro proprietà.
Racconta un conoscente: «Erano brave persone, qualche volta avevano avuto problemi di confine con i parenti che abitano accanto, ma noi non avremmo mai immaginato che Umberto e Grazia potessero concludere la loro esistenza in maniera così drammatica».