Madre libera figlia presa da zingare nel supermercato

da Latina

Due nomadi sono state arrestate dai carabinieri con l’accusa di estorsione, dopo che ieri sera, approfittando di una distrazione della mamma, avevano bloccato una bambina nei pressi del centro commerciale Latina Fiori. Stando alla ricostruzione delle forze dell’ordine, la donna aveva fatto la spesa e stava caricando le buste sulla propria auto. Un breve momento di distrazione durante il quale le due nomadi sarebbero riuscite a portare via la piccola.
Accortasi che la figlia non c’era, la donna è stata presa dal panico e ha iniziato a urlare. Ma le due donne non erano riuscite ad allontanarsi di molto. La madre della piccola le ha viste e si è avvicinata. Concetta e Virginia Di Silvio, di 56 e 52 anni, le hanno chiesto dei soldi. La mamma ha tirato fuori il portafogli e ha estratto cinque euro, poi ha gettato per terra i soldi per distrarre le nomadi e ha ripreso la bambina, barricandosi in macchina.
Tutta la scena non è sfuggita a un passante, che ha chiamato i carabinieri. I militari del Comando provinciale di Latina sono intervenuti e hanno fermato le donne con l’accusa di tentata estorsione.