È Madrid il crocevia del mercato italiano

Roma vicinissima a Cicinho, la Samp ha le mani su Cassano. E il Milan aspetta Emerson

Tutto gira intorno al Real Madrid. Nella settimana di Ferragosto gli occhi saranno puntati sul mercato in uscita delle merengues, in attesa di chiudere l’affare Robben con il Chelsea. Antonio Cassano sarà il primo a fare le valigie, destinazione Sampdoria. Il dg blucerchiato volerà domani a Madrid per chiudere l’affare, mettendo sul piatto il milione e 200mila euro (ovvero un terzo dell’ingaggio del barese) già pattuito. L’attaccante dovrebbe dunque tornare in Italia dopo un anno e mezzo dal divorzio con la Roma.

Oggi invece l’intermediario Ernesto Bronzetti incontrerà il dirigente del Real Mijatovic per tastare il terreno su Emerson, inseguito dal Milan. Le parti sono ancora lontane, soprattutto sulla formula del trasferimento: il club madridista chiede 8 milioni di euro e la cifra parrebbe aver convinto i rossoneri, che però vorrebbero il prestito con diritto di riscatto, soluzione niente affatto gradita al Real. La sensazione è che si andrà per le lunghe, forse addirittura al 31 agosto, ultimo giorno utile per le trattative.

Si risolverà invece prima la vicenda legata a Cicinho. Per il quotidiano spagnolo Marca, che riporta le frasi del giocatore («Sto cercando la soluzione ideale per me, se c’è un’offerta sono a disposizione del club»), l’approdo del brasiliano alla Roma sarebbe questione di ore. Il club di Trigoria è disposto ad attendere fino al giorno dopo la finale di Supercoppa. Il Real, che accetterebbe il prestito con diritto di riscatto, chiede però 10 milioni; la Roma non sembra disposta a spenderne più di 8, di cui non più di uno e mezzo al momento della chiusura dell’affare. Il dg Pradè potrebbe avere un colloquio con i dirigenti madridisti già domani.

Tornando in casa Milan, da ieri sera il portiere Storari è a Valencia: giocherà in prestito per due stagioni al Levante. Si complica invece la trattativa per il centrocampista del Barcellona Motta: Marca scrive che i rossoneri sarebbero pronti a investire 4 milioni di euro, ipotesi difficile visto che il club di via Turati non intende investire altri soldi. L’Inter, che ha di fatto chiuso il suo mercato in entrata, riparlerà in settimana con il Napoli per la cessione di Recoba e Cesar.