Madrid vuole processare sette dirigenti cinesi

Madrid. La Spagna ha detto che è pronta a processare sette dirigenti politici e militari cinesi in seguito alla sanguinosa repressione dei disordini avvenuti lo scorso marzo in Tibet. La causa è stata intentata il 9 luglio scorso dal Comitato di sostegno al Tibet contro sette dirigenti fra cui il ministro della Difesa cinese, Liang Guanglie. La magistratura spagnola ha riconosciuto nel 2005 una giurisdizione universale in materia di genocidio e crimini contro l’umanità.