Maestro russo per il tartufo

Apoteosi del tartufo bianco oggi al Castello di Grinzane Cavour (Cuneo) con l’Alba White Truffle Award voluto dal produttore Bruno Ceretto, da autorità locali e da Rafael Garcia Santos, ideatore de Lo Mejor de la Gastronomia, congresso che a San Sebastian nel 2007 vide eccellere lo spagnolo Quique Dacosta con il Bosco animato e stavolta il russo Anatoly Komm con la rivisitazione del Borsh che da zuppa povera, dominata dalla barbabietola, è diventata ricca per via dell’oro di Alba. Sarà servita oggi e sarà l’occasione giusta per capire lo spessore dello chef. Dacosta invece delizierà con un finto tartufo bianco (la base è parmigiano), mentre il Piemonte sarà rappresentato da Maurilio Garola (La Ciau a Treiso) e Luigi Taglienti (Antiche Contrade a Cuneo). Con loro Enrico Bartolini (Le Robinie a Montescano - Pavia) e Riccardo Agostini (Il Piastrino a Pennabilli - Urbino). I piatti? Nell’ordine: Tortelli liquidi, Capasanta arrosto, Risotto ai broccoli e Guanciale di manzo fondente. E il tartufo a profumare ogni boccone.