Maestro unico Punto di riferimento stabile per le piccole menti

Il provvedimento simbolo dell’intero pacchetto di riforme messo in atto dalla Gelmini. La figura del maestro unico (anzi, prevalente) alle elementari è prevista dall’articolo 4 del decreto, e nasce dall’esigenza di dare un punto di riferimento unico agli alunni. L’articolo sancisce che le istituzioni scolastiche costituiscano nelle scuole primarie classi assegnate a un unico insegnante e funzionanti con un orario di ventiquattro ore settimanali. Nei regolamenti si terrà conto delle esigenze legate alla domanda delle famiglie di una più ampia articolazione del tempo-scuola (tempo pieno). La disciplina entra in vigore dall'anno scolastico 2009/2010 nelle prime classi del ciclo scolastico.