Mafalda e Goldrake Le star del fumetto ridisegnano la Fiera

Mafalda e Tex. Senza dimenticare Goldrake. Sono loro i protagonisti di Romics, la rassegna internazionale sul fumetto e l’animazione che si è aperta ieri e durerà fino a domenica 5 ottobre. Ampi spazi - messi a disposizione dalla Fiera di Roma - accoglieranno grandi e piccini ai quali sono riservate diverse iniziative, dalle tavole rotonde alle mostre e, naturalmente, l’immancabile appuntamento con i cosplayer. Gli appassionati infatti dovranno realizzare e indossare i propri costumi ispirati ai protagonisti del mondo dell’animazione esibendosi alla presenza del pubblico e della giuria (il sabato e la domenica) per conquistare la sfilata finale del 5 ottobre alle 16,30 che apre le porte a un'eventuale partecipazione al Word Cosplay Summit 2009, la manifestazione cosplay che si tiene ogni anno in Giappone.
Ma in quest’ottava edizione di Romics un posto speciale è riservato alle 60 candeline spente da Tex, il personaggio di maggior successo del fumetto italiano, celebrato alla presenza del «papà» Sergio Bonelli. Un altro compleanno importante è festeggiato sabato alle 16: il trentennale della messa in onda di Goldrake; così dal palco esterno personaggi dello spettacolo (Trio Medusa, Piotta) racconteranno il proprio rapporto con il robot giapponese.
L’intrattenimento musicale invece è programmato per domani: alle 14 l’Ensemble Vocale Note...volmente, un coro polifonico con 30 elementi, eseguirà a cappella le diverse sigle dei cartoni animati; e l’Arcadia Wind Orchesta alle 15,30 in chiave orchestrale proporrà le più belle sigle dei vecchi cartoni animati. Sempre domani alle 18 è atteso il Gran Galà del doppiaggio che vede in gara per il premio Ferruccio Amendola i protagonisti del doppiaggio del cinema di animazione. Ancora un premio, quello del concorso Romics dei libri a fumetti, al quale hanno partecipato le maggiori case editrici, è atteso per domenica alle 12,30. Mafalda, invece, è protagonista di una mostra pacifista: in esposizione 10 differenti pannelli nei quali la bambina creata da Quino motiva il suo no alla guerra.
Completano la rassegna diverse iniziative sia per i più piccoli (sala proiezioni, laboratori di animazione, cosplay kids) che per i più grandi, dalle «Vignette sul ring» (oggi alle 17,30), un match umoristico dove in tre minuti dovranno realizzare un fumetto su un tema specifico, alla «Gente di cartonia» (domenica alle 12) quando i visitatori avranno a disposizione disegnatori, doppiatori e cantanti di sigle per creare un proprio innovativo cartone animato.