Mafia Confiscati 700 milioni al cassiere del boss Messina Denaro

La Direzione investigativa antimafia ha sequestrato un patrimonio mobiliare e immobiliare di circa 700 milioni, riconducibile a Giuseppe Grigoli, 60 anni, di Castelvetrano, comune del Trapanese. Grigoli era stato arrestato il 20 dicembre dello scorso anno per concorso esterno in associazione mafiosa perché accusato di essere il cassiere del boss latitante trapanese, Matteo Messina Denaro. E nello scorso mese di gennaio, all'imprenditore erano stati sequestrati altri beni per un valore di 300 milioni. I beni sequestrati riguardano 220 fabbricati, tra palazzine e ville, 133 appezzamenti di terreno per un totale di circa 60 ettari, dodici società.