A maggio Vicenzaoro2, ma la novità si chiama Sin Il prossimo 27 aprile debutta il Salone della sicurezza industriale, al via anche SolarExpo

Il via alla stagione 2006 della Fiera di Vicenza è già spettato, come di consueto, a Vicenzaoro1, la prima mostra orafa internazionale dell’anno. Contemporanea alla rassegna Oromacchine, ieri la manifestazione ha chiuso i battenti rinnovando l’appuntamento con gli oltre 20mila operatori che ne hanno affollato gli stand, tra le gemme e i preziosi dell’italian style e i gioielli della migliore oreficeria mondiale, alla riapertura primaverile di Vicenzaoro2, in programma dal 20 al 24 maggio; il trittico si completa poi, a settembre, con Orogemma. Ma la novità assoluta nel calendario vicentino è rappresentata dal Sin, Salone della sicurezza industriale, che esordisce il 27 aprile: per tre giorni in mostra le soluzioni tecnologiche, asservite ai macchinari e agli impianti di fabbrica, per la protezione di chi vi lavora. In concomitanza è prevista la rassegna SolarExpo, che si concentra sulle energie rinnovabili, la generazione distribuita e l’architettura sostenibile.
Sotto l’ombrello delle Fiere dell’innovazione trovano posto anche il Salone internazionale delle tlc digitali e satellitari Sat Expo (28-30 settembre), il sesto Impatec (12-14 ottobre), dedicato ai sistemi, ai materiali e alle tecnologie per l’imballaggio industriale, e la mostra convegno Com (23-25 novembre) della comunicazione d’impresa. A rilanciare il filone della proposta fieristica di Vicenza indirizzata al grande pubblico è in primo luogo Spaziocasa, mostra dell’arredo e dei complementi, con sezioni dedicate all’abitare in stile classico, country ed etnico, e pure un’area per l’abbigliamento e gli articoli per gli sposi. È una rassegna che, così come la mostra Tempolibero (in agenda dal 25 marzo al 2 aprile), è nata come fiera campionaria a livello locale, per elevarsi poi al rango di evento nazionale, in virtù dell’assortimento e della formula espositiva. Sul bricolage e la creatività è incentrata invece la vetrina Abilmente (26-29 ottobre), che propone un'anteprima a metà febbraio, mentre l'abbinata tra Vicenza Antiquaria e Vicenza Arte, rassegna d’arte moderna e contemporanea (4-12 e 10-13 marzo, rispettivamente), intende presentare al visitatore una nutrita galleria d'opere di pregio, come pure, all’addetto ai lavori e al collezionista, un’interessante selezione di oggetti antichi e moderni, per un ampio ventaglio di opportunità d'investimento.