«La maggioranza capisce meno del Polo»

Roma. Il centrosinistra capisce la tv «meno del centrodestra. Ne diffida, la considera un genere minore. La parola scritta, per la sinistra, ha un valore più importante della parola detta». Ne è convinto Fabio Fazio, che dice la sua in un’intervista rilasciata al settimanale «L’Espresso» insieme a Marco Bassetti, patron della Endemol e produttore di programmi tv di successo come «Che tempo che fa». «C’è più modernità nel centrodestra che nel centrosinistra, La sinistra - spiega il produttore - gioca su cose banali, come il minutaggio nei tg. Eppure, il centrosinistra in Rai ha prodotto fatturato politico ai tempi di Guglielmi e Freccero. Guglielmi era bravissimo e aveva un progetto politico».