La maggioranza ha proposto un «reddito di cittadinanza» di 500 euro mensili per gli extracomunitari

Cinquecento euro al mese per gli extracomunitari che ne guadagnano meno di 6mila l’anno. È la proposta della maggioranza regionale, ora al vaglio delle competenti commissioni. Un «pacco regalo» chiamato «reddito di cittadinanza» secondo il lessico caro ai no-global, studiato per le fasce disagiate ma che sembra diretto agli immigrati e ai senza fissa dimora previa attestazione dei sindaci interessati. Fra i benefici, l’accesso agevolato a teatri, servizi, trasporto pubblico. Quanto allo stanziamento», c’è chi pensa a 3 milioni di euro per l’anno in corso e 10 per il prossimo biennio. A gestire il «forziere» saranno i Comuni. Inutile dire qual è il comune a maggiore presenza di extracomunitari.