Maggioranza ko, la Liguria guida il Family day

Claudio Burlando dice di no, che lui a sfilare a Roma con il gonfalone della Regione per il Family Day non ci andrà. Ma la Regione Liguria è obbligata a farlo. La rossa Liguria ha preso una decisione tutta politica, quella di essere la prima regione in Italia a schierarsi dalla parte della famiglia e a partecipare con presenza solenne e ufficiale alla manifestazione del 2 maggio. E così tocca a Massimiliano Costa, il vice Burlando, a dire di sì. Sia chiaro, a dire di sì ad andare a Roma per tenere alto in gonfalone. Perché lui dì sì all’ordine del giorno in difesa della famiglia mica l’ha detto in aula. Ha preferito evitare di schiacciare qualsiasi bottone. È rimasto tra gli «assenti», insieme ad altri due compagni della Margherita, per non imbarazzare una maggioranza che già aveva fatto ricorso a tutto il suo miglior repertorio (...)