La maggioranza resterà ai Comuni

Aem-Asm

«Importanza dell’equilibrio tra gli azionisti di riferimento» e «stabilità dell’azionariato», con un punto fermo, quello della «maggioranza della partecipazione degli enti locali». Sono alcuni degli elementi di corporate governance sottolineati dal sindaco di Brescia, Paolo Corsini e dal vicesindaco, Luigi Morgano, in un incontro con il cda Asm. L’incontro è servito a Corsini per riferire del vertice di inizio settembre con Letizia Moratti, con cui si è dato l’ok all’aggregazione con Aem Milano. A Renzo Capra, presidente di Asm, Corsini ha parlato in particolare della «modalità dell’eventuale operazione» e di «corporate governance», tema sul quale, si legge in una nota, «non si è giunti ad alcuna conclusione». Infine, oggetto del colloquio sono stati anche «i tempi dell’eventuale operazione», non ancora definiti, in quanto per ora si è solo concordato «sull’opportunità che le due società elaborino preliminarmente un piano industriale congiunto entro la fine del 2006».