La maggioranza veltroniana va in tilt sulla viabilità a Torrevecchia

La contestatissima viabilità nella zona di Torrevecchia ha mandato il tilt la maggioranza veltroniana. Due giorni fa il Consiglio comunale ha approvato a maggioranza due mozioni (una presentata dai consiglieri di An Marco Visconti, Sergio Marchi e Federico Guidi; l’altra presentata da Adriana Spera, di Rifondazione). Entrambi i documenti recepivano le richieste della stragrande maggioranza degli abitanti volte a ripristinare la vecchia viabilità, stravolta da un “esperimento” voluto dal presidente del XIX municipio Fabio Lazzara (Pd). Tutte e due le mozioni impegnavano il Comune a imporre la decisione al XIX municipio. Anche perché sulla questione c’erano stati dei precedenti: il 15 novembre scorso lo stesso consiglio comunale aveva approvato un ordine del giorno che chiedeva il ritorno alla vecchia viabilità entro 15 giorni, anche alla luce di un decreto del ministero dei Trasporti che aveva recepito in via gerarchica un ricorso presentato dai cittadini. Insomma, nonostante le proteste dei cittadini, nonostante l’approvazione di vari documenti e nonostante il decreto ministeriale, il presidente del XIX municipio non si è ancora deciso a riportare la situazione alla normalità.
Ma siccome l’approvazione delle due mozioni di ieri rischia di creare un precedente - nel senso che il Campidoglio si sostituisce al municipio su una materia di competenza di quest’ultimo - il Pd, che pure aveva votato favorevolmente, ha tentato di fare marcia indietro. Il capogruppo Pino Battaglia ha parlato di un equivoco e ha detto di voler disconoscere la votazione per l’imbarazzo di dover bacchettare un presidente di municipio del suo stesso partito. Ma la frittata è ormai fatta.
«Ringraziamo l’aula Giulio Cesare - hanno detto i tre consiglieri di An - che ha votato largamente compatta sul ripristino della ex viabilità a Torrevecchia. Ora ci aspettiamo che il XIX municipio e il presidente Lazzara riconoscano l’errore e recepiscano l’indicazione capitolina, augurandoci che prima di Natale possa tornare la normalità nell’intera area. I cittadini hanno subìto per mesi le incongruenze di un sistema viario, evidentemente studiato sulla carta, che nei fatti ha portato al collasso di tutta la zona di Torrevecchia. La nuova viabilità infatti non solo non ha prodotto i risultati sperati, ma ha aggravato ulteriormente i problemi di traffico impedendo del tutto il flusso veicolare nelle ore di punta».