Maggiore attività cerebrale quando il corpo è efficiente

Si chiama «psicofitness» un nuovo approccio vitale del pensiero moderno: riunisce il benessere della mente e quello del corpo. Non è una scienza ma può diventare (se già non lo è) una moda.
Giampaolo Perna, psichiatra all’ospedale milanese San Raffaele, e Giulio Divo, giornalista, hanno dedicato un libro (edito da Sperling & Kupfer) perché - affermano - «la psicofitness è in realtà una somma di saperi e se ne sono già occupate le più importanti pubblicazioni scientifiche di tutto il mondo». La tesi degli autori è questa: alcune abitudini di vita possono migliorare l’attività cerebrale e addirittura prevenire le degenerazioni neuronali, responsabili di gravi malattie mentali che oggi colpiscono milioni di persone. È un tema delicato; ma gli autori lo affrontano con il rigore necessario e alla fine riescono a convincere il lettore degli stretti legami tra corpo e mente.