Le magiche luci della Vandea e l’affascinante isola di Noirmoutier

Nantes è una città che possiede la poliedricità di una grande viaggiatrice che si muove al ritmo dell’arte contemporanea. E’ carica di segreti e qui si passa in cinque minuti dal nuovo quartiere degli affari ad opere d’arte come il gigantesco elefante meccanico: questo pachiderma può trasportare 49 turisti per un viaggio entusiasmante sull’isola di Nantes, sul percorso dell’estuario 2010-2011, in ricordo di Giulio Verne, che di invenzioni se ne intendeva. A Nantes in una sola giornata si fanno 1000 viaggi. Noirmoutier è meravigliosa: una grande penisola protesa verso l’oceano. Lungo le sue coste, rocciose e sabbiose, vi aspettano 50 km di spiagge inondate di sole. Soprannominata «la Bella Olandese», visto che due terzi del suo territorio si trovano sotto il livello del mare, dal 1971 l’isola è collegata alla terraferma da un ponte. L’isola riserva continue sorprese: paesaggi di mulini, mimose, piccoli boschi. L’hotel dove dormire a Noirmoutier è senz’altro «Ancre Marine» (www.ancremarine.com 87 A Route de l’Herbaudière- Noirmoutier tel.0033251390362), che si trova in una zona tranquilla di quest’incantevole isola rinomata come destinazione balneare. L'albergo, splendido, è situato ad una breve distanza in auto dal porto di Herbaudière e dalla spiaggia più vicina della costa atlantica francese. Il Ristorante «La Marine» (Port de l'Herbaudière- 5 Rue Marie Lemonnier- Noirmoutier tel. 0033251392309 www.restaurantlamarine.blogspot.com) con lo chef stellato Alexandre Couillon, rappresentano gastronomicamente il meglio dell’isola. Il ristorante si affaccia sul porto dei pescatori: si può degustare la divina cucina del giorno dove i sapori della terra si mescolano a quelli del mare. Da non perdere il Grand Parc del Puy du Fou (www.puydufou.com tel.00 33820091010) dove scoprirete mondi ed epoche che si credevano ormai scomparsi per sempre. Lo spettacolo notturno «La Cinéscénie», con 3.500 attori, è un qualcosa di straordinario e surreale. Per fare un salto nel Medio Evo e dormire in un magico hotel dentro il Grand Parc Puy du Fou c’è «Les Iles de Clovis» (www.puydufou.com) che è costruito su palafitte ed è molto suggestivo. Nelle vicinanze un altro hotel di grande charme: l’ostellerie «Chateau de la Barbinière» (www-chateau-barbiniere.com, tel.0033251924600- Saint Laurent sur Sèvre) con fantastiche camere design e ottimo ristorante. Per informazioni: www.enpaysdelaloire.com; www.franceguide.com; tel 02.584861.