Il magnate che ha per rivale solo il fratello

Nella costruzione del suo super grattacielo di Mumbai Mukesh Ambani investe solo una piccola parte del suo patrimonio immenso: secondo la rivista finanziaria Forbes il tycoon indiano vale ben 43 miliardi di dollari ed è il quinto uomo più ricco del pianeta, dopo Warren Buffet, Carlos Slim, Bill Gates e Lakshmi Mittal. La sua fortuna, in parte, è stata ereditata dal padre Dhirubhai, industriale del settore petrolchimico. Dopo la laurea in ingegneria chimica all’università di Bombay e un master in Business administration negli Stati Uniti, a Stanford, Ambani ha cominciato la sua carriera di imprenditore. Oggi è a capo di Reliance industries, gigante del petrolchimico e maggiore compagnia privata dell’India. Il suo maggior rivale non è tanto il conterraneo Lakshmi Mittal, l’imprenditore multimiliardario che, grazie all’acciaio, ha conquistato Londra, quanto suo fratello minore Anil, che lo tallona al sesto posto nella classifica di Forbes. Una volta ereditato il patrimonio del padre, Mukesh e Anil erano ormai in così pessimi rapporti da costringere la madre a dividere gli assetti familiari nel 2005.