Il magnetismo del cervello

Anche in questo caso la verità si trova nella parte più remota del nostro pensiero. Il segreto è la risonanza magnetica. È un metodo che si basa sul fatto che l'uomo sappia mentire, ma il cervello no. Gli scienziati della Medical University della South Carolina e i ricercatori della University of Pennsylvania hanno messo a punto una metodologia che sfrutta la risonanza magnetica applicata ad alcune aree del cervello. Nell'attimo in cui si mente, tre aree della corteccia cerebrale si impegnano in una superattività. Tale attività, contrassegnata anche da un maggiore afflusso di ossigeno e sangue al cervello, può essere rilevata, tanto che già due società hanno deciso di investire nella nuova tecnologia. La prima promette, a chi pagherà 900 dollari per mezz'ora di test, di stanare i bugiardi su commissione, la seconda si impegnerebbe su uffici immigrazione e aeroporti.