Magnini vola nella staffetta d’oro È un’Italia da record

Archiviato per il momento il malessere pre-gara di Federica Pellegrini, tornato improvvisamente a tormentare le prestazioni dell’azzurra nella piscina olandese di Eindhoven, l’Italnuoto chiude la 14ª edizione degli Europei in vasca corta con un bilancio storico, carico di soddisfazioni e prospettive: quattro ori, sette argenti e sette bronzi. L’Italia, che solo in quattro occasioni aveva vinto più di tre ori in un’edizione degli euroindoor (sette nel 2000 a Valencia, cinque nel 2002 a Riesa, quattro nel 2006 a Helsinki e cinque nel 2008 a Fiume), festeggia anche la vittoria nella classifica per Nazioni grazie agli ultimi acuti arrivati ieri pomeriggio: l’oro della staffetta 4x50 stile libero di Luca Dotto, Lucio Spadaro, Filippo Magnini e Marco Orsi, l’argento di Damiano Lestingi nei 100 dorso e il bronzo di Caterina Giacchetti nei 100 farfalla.
«Ringrazio i ragazzi perché mi hanno riportato sul tetto d’Europa - le parole di Magnini che poco prima della staffetta d’oro era stato quarto nei 200 stile libero, a 11 centesimi dal bronzo -. È un gruppo unito che lavora sodo per arrivare alle Olimpiadi con grandi obiettivi». Intanto, con Luca Dotto (21”38, il suo tempo di frazione), Lucio Spadaro (21”43) e Marco Orsi (20”79) si gode il primo storico oro della staffetta 4x50 che era stata d’argento nel 2002 e nel 2008 e di bronzo nel 2009: battuta in volata la Germania dei fratelli Deibler, seconda in 1’25”19, a tre centesimi dagli azzurri, e la Russia di Daniil Izotov e Evgeny Lagunov, terza in 1’25”81.
Nelle altre finali Francesca Segat ed Edoardo Giorgetti si sono piazzati al quinto posto nei 400 misti e 200 rana coi primati personali rispettivamente in 4’33”66 e 2’07”06. Lontani i podi, così come nei 100 rana chiusi da Chiara Boggiatto al sesto posto in 1’08”12. Squalificato per virata irregolare ai 50 metri Christian Galenda, che sarebbe finito sesto nei 100 misti.
Chiusi gli Europei di Eindhoven prossimo appuntamento sono i Mondiali, sempre in vasca corta, in programma a Dubai dal 15 al 19 dicembre: un nuovo test in vista dei mondiali in vasca olimpica di Shanghai del prossimo anno.