Mago nullatenente Ha evaso tasse per due milioni

Aveva clienti in mezza Italia, specie al Nord, in Piemonte e Liguria. Già, perché i suoi poteri di mago, pranoterapeuta e sensitivo erano noti ben oltre i confini della Sicilia, dove a Palermo aveva il suo studio. Poteri infallibili ma evidentemente menzogneri, almeno per quanto lo riguarda. Perché, lui che prevedeva tutto, non ha «sentito» affatto che la Guardia di Finanza gli stava alle costole, e che aveva scoperto che era un evasore fiscale non per bazzecole ma per la bellezza di oltre due milioni di euro, frutto di circa dieci anni di dichiarazioni dei redditi mai presentate. Ha dell'incredibile la storia di Giuseppe Lo Burgio, di professione mago per il fisco più o meno nullatenente ma in grado di andare in giro con una Ferrari. È stato denunciato.