«Mai dire...», torna Fabio De Luigi In scena meno calcio e più fantasia

Su Italia 1 riparte il circo della Gialappa’s. Da lunedì nel mirino anche il Grande Fratello

da Milano

C’è l’ignorante zozzo e sfaticato che cerca disperatamente di accoppiarsi. C’è il viaggiatore che non parla le lingue e non sa mai quale Paese stia visitando. C’è lo scrittore erotico e poi il gay del Settecento. Ancora, la coppia in piena crisi del settimo anno, lui dentista lei infermiera, due ragazze delle linee telefoniche porno, due televenditori, una stagista di studio che dà esami come «Rilegatura» e «Toner 1 e 2» e, infine, un cantante napoletano talmente triste che chiunque ascolti le sue canzoni si suicida. In testa a tutti, un conduttore televisivo edonista e un po’ ridicolo come il Mago Forest. Insomma, la simpatica corte dei miracoli capitanata dalla Gialappa’s band (al secolo Giorgio Gherarducci, Marco Santin e Carlo Taranto) si è radunata e si prepara a debuttare con Mai dire martedì, questa sera alle 21 in diretta su Italia Uno. Non solo. Da lunedì prossimo intorno alla mezzanotte (subito dopo la puntata de Le iene), vedremo anche la nuova edizione di Mai dire Grande Fratello. «Sempre che non lo chiudano», ironizzano i tre commentatori. Meno calcio e più personaggi di fantasia, di quelli che possono durare nel tempo al dilà di quello che succede sul piccolo schermo. Ma per il resto, la formula di Mai dire è più o meno la stessa degli anni scorsi e i membri del cast sono tutte vecchie conoscenze della Gialappa. Giovanni Cacioppo sarà ancora Graziello, l’ignorante che citofona sempre a caccia di donne, e Marcello Cesena vestirà i panni di Jean Claude, il « simpatico ricchione» settecentesco, come dice Taranto. Caterina Guzzanti (che in studio sarà la stagista imbranata) e Ubaldo Pantani si dedicheranno alle imitazioni dei ragazzi del GF7, mentre la coppia Nuzzo-Di Biase interpreterà i due professionisti in crisi amorosa ma anche i televenditori di un miracoloso attrezzo ginnico che non si vedrà mai. Paola Minaccioni e Federica Cifola saranno le prostitute della linea erotica, Marcello Macchia il cantante napoletano che spinge al suicidio e Emilio Gatto, in Mai dire Grande Fratello, condurrà e interpreterà il primo reality ambientato nel cervello umano. Dopo due anni d’assenza, tornerà nel programma anche Fabio De Luigi. Due i suoi personaggi: lo scrittore erotico Colonnello P. (versione maschile di Melissa P.) e poi l’ex ministro Calderoli, in versione «dadaista»: «Dadaista nel senso che – scherza De Luigi -, per renderlo opera d’arte, lo trasporterò in un contesto che con lui non c’entra niente: farà l’annunciatore televisivo del ciclo di film I Bellissimi della Padania. Il primo sarà una biografia di Nerone». Altri personaggi famosi, oltre a Calderoli, debutteranno in Mai dire Martedì. A cominciare da una Martina Stella che gira in limousine vestita da Patti Pravo (l’attrice sarà la protagonista della fiction Piper, ndr) e che «si slingua» tutti, interpretata da Caterina Guzzanti. Ubaldo Pantani si trasformerà prima in Lapo Elkann; poi lo ritroveremo nei panni del conduttore-mattatore di Rai Uno, Flavio Insinna. E, parlando di vip, non potrà mancare il personaggio televisivo del momento, il Doctor House «rivisitato» da Marcello Cesena: «Il mio Doctor House – dice il comico - non è laureato e tira a indovinare le diagnosi. Per otto casi che azzecca e che vediamo nel telefilm ce ne sono 800 in cui gli va male. E sono quelli che mostrerò».