«Mai di sabato le partite a rischio della Samp in B»

(...) con ogni probabilità non verrà accolta, ma si andrà incontro alle necessità della città con molti anticipi al venerdì e al lunedì sera, senza contare che c'è anche l'ipotesi del match alla domenica alle 12,30. A rispondere è l'assessore al commercio Gianni Vassallo che, in realtà, pensa di affrontare il problema senza drammi: «Risolveremo la situazione senza farci prendere dall'ansia anche perché il problema si verificò anche nel periodo della serie B del Genoa e tutto si svolse regolarmente. Ci sarà un incontro con i commercianti, ma già programmato da tempo e di routine, e si troverà una soluzione». Scidone invece è più preoccupato: «La partita al sabato pomeriggio alle 15 crea molti problemi agli esercizi commerciali, alla scuola Firpo e alla viabilità del quartiere che ospita lo stadio. Sulla base di normative legate alla Tessera del Tifoso, ci sono due tipologie di partite: quelle più a rischio, con blocchi del traffico sino a otto ore prima dell’incontro, come Sampdoria-Torino, che prevederebbe la chiusura già dalla mattina; e quelle che prevedono provvedimenti tre ore prima della gara, cioè alle 12 del sabato. Per i match più complicati noi non siamo in grado di gestire la mobilità, mentre riusciremo a fare fronte ai provvedimenti in caso di chiusure tre ore prima, ma comunque con estrema difficoltà. Chiederemo a questura e prefettura di lavorare insieme con gli abitanti della zona e con il Municipio per cercare di porre rimedio a questa ulteriore difficoltà». Alla fine per le gare più a rischio il problema verrà risolto con anticipi e posticipi con buona pace di tutti. Nel frattempo sono state decise anche le date del prossimo ritiro di Moena: la Sampdoria andrà in Trentino il 16 luglio fino al 30 luglio mentre è possibile che i blucerchiati possano fermarsi anche una settimana in più visto che probabilmente non saranno fissate amichevoli internazionali. A Bogliasco, invece, dopo la ripresa degli allenamenti di mercoledì, decisamente tormentata, ieri è tornata la tranquillità. Pochi tifosi hanno atteso i giocatori blucerchiati che hanno svolto allenamento sul campo superiore del Mugnaini.