«Mai segnalato alcun problema»

Il «Booster» è una macchina prodotta da 7-8 anni dalla «Fabbri Park» di Bergantino (Rovigo) «e non ha mai avuto problemi di questo tipo». Lo ha detto Enrico Fabbri, uno dei titolari della ditta, ora a Parigi per collaborare alle indagini. «Non sappiamo ancora cosa sia successo - ha spiegato - perché la giostra è sotto sequestro: non abbiamo potuto fare alcuna verifica tecnica». Fabbri ha precisato che l’incidente si sarebbe verificato «per un danneggiamento di una delle due navicelle del Booster». «Ma non c’è stato nessun volo della cabina, non si è staccato un braccio meccanico come qualcuno ha detto in un primo tempo». Di giostre come il Booster la Fabbri ne ha già prodotte una cinquantina, vendute a luna park di tutto il mondo «e nessuna, finora, aveva mai evidenziato difetti».