Maialini in piazza Affari, gli animalisti s’infuriano

Fino alla chiusura della Borsa sono rimasti a razzolare di fronte a Palazzo Mezzanotte. Rosa e paffutelli, i maiali della Coldiretti sono stati testimonial di una protesta: la denuncia degli allevatori contro le speculazioni internazionali sulle materie prime, dall’oro al petrolio fino ai mangimi, che hanno fatto impennare i costi per l’alimentazione degli animali e messo in ginocchio migliaia di allevamenti e la vera salumeria Made in Italy. Le speculazioni su materie prime ed energia - stima la Coldiretti - sono costate in un anno 300 milioni agli allevatori di maiali italiani con migliaia di aziende che hanno chiuso o stanno per farlo.