Mainà, la Marineria in festa tra cultura e tradizione

Regate storiche e internazionali, mostre, visite ai cantieri navali e pure all'Arsenale aperto per l'occasione, appuntamenti enogastronomici, spettacoli e tanta musica.
Dall'11 al 16 giugno si svolgerà a la Spezia la prima edizione di Maìna, festa della marineria. Un evento che si ripeterà ogni due anni e che ha come obiettivo la divulgazione della cultura, della scienza e delle tradizioni del mare.
Maìna è stata presentata ieri mattina a Genova nello stand della regione Liguria di Slowfish dal governatore Claudio Burlando e dal sindaco spezzino Massimo Federici. Oltre a Regione e Comune promotori dell'evento sono anche la Marina militare, gli altri comuni del Golfo dei poeti, la Camera di commercio, l'autorità portuale e il comitato delle Borgate del Palio del golfo. Per quasi una settimana La Spezia si trasformerà in un punto di riferimento a livello internazionale per tutti gli appassionati di mare. Un ricchissimo programma di eventi legati da un unico tema visto da varie prospettive, dalla tradizione ai mestieri, dalla conoscenza alla tecnologia, dai saperi allo sport e alla cultura. Si terrà un'edizione straordinaria della Regata delle antiche repubbliche marinare e poi il raduno di oltre duecento imbarcazioni, le vele d'epoca, le derive olimpiche, i gozzi a vela latina, i motoscafi Riva e motonautica d'epoca con, chicca fra le chicche, le famose Tall Ships e una decina di armi misti come il Dragun di Camogli. Ad aprire la kermesse marina sarà un evento di livello internazionale con lo spettacolo della compagnia teatrale catalana La Fura del baus sul tema del rapporto fra Wagner e la Spezia con palcoscenico sul mare.
«L'idea che La Spezia e il suo golfo - spiega Federici - fossero destinati a diventare la sede naturale di un evento di portata mondiale, legato alle tradizioni e alla cultura della marineria, circolava da tempo. Oggi questi tempi sono maturi e tutta la città è al lavoro per realizzare una grande festa, che vuole contribuire alla proiezione nazionale e internazionale dell'intera Liguria».
Ci sarà anche un gemellaggio con la Galleria degli Uffizi di Firenze e il concerto in piazza di Roberto Vecchioni. Il clou sabato tredici giugno con la Notte blu che coinvolgerà tutti i luoghi di Maìna unendo centro storico e passeggiata a mare. Dal 12 al 15 giugno apertura straordinaria dell'Arsenale militare dove si terrà, in prima assoluta, anche lo spettacolo intitolato Oltre la vista del mondo per la regia di Memè Perlini. In porto sarà ormeggiato pure lo storico rimorchiatore Pietro Micca, classe 1895 e in passeggiata Morin si terrà la mostra mercato dell'antiquariato.