La Maiolo dice sì: mercato aperto fino alle ore 16

Ci voleva una mano dall’alto per far tornare la pace e il sorriso tra gli abitanti del quartiere che si sviluppa intorno a via Benedetto Marcello, vicino alla stazione Centrale. Motivo del contendere, il mercato di Marcello. L’assessore alle attività produttive Tiziana Maiolo è riuscita a mettere d’accordo gli ambulanti del mercato bisettimanale, che la settimana scorsa avevano improvvisato una protesta contro gli orari di esercizio stabiliti dall’amministrazione, e i residenti. «Ho firmato un’ordinanza che permette agli ambulanti di fare il mercato fino alle 16, come chiedevano, fino al 7 gennaio proprio per evitare di danneggiarli sotto il periodo Natalizio, loro si sono impegnati a gettare i rifiuti nei sacchi della spazzatura, e non per terra e sui marciapiedi, e di lasciare in ordine per l’arrivo dell’Amsa. I cittadini sono stati informati con dei volantini, in cambio - spiega l’assessore - l’amministrazione, nella persona dell’assessore all’Arredo urbano Maurizio Cadeo, si è impegnata a realizzare i giardinetti sopra i box il più in fretta possibile».
Il contenzioso tra ambulanti e residenti dura da parecchi mesi ormai. I residenti lamentano lo stato di degrado e di sporcizia che domina per la strada il martedì e il sabato, giorni di mercato. Non solo, i furgoni e i banchetti sistemati nella via e sui marciapiedi, oltre alla cattiva immagine del quartiere che danno, causano, a detta dei residenti, la svalutazione dei loro appartamenti e impediscono alle famiglie di frequentare i giardinetti. Proprio per questo da novembre era stato stabilito che il mercato terminasse alle 14 e non più alle 16 come era stato concesso per settembre e ottobre. Questo il motivo della protesta di martedì scorso. «Gli ambulanti mi hanno spiegato che terminare il mercato alle 14 nel periodo prenatalizio li avrebbe danneggiati - spiega la Maiolo - saranno accontentati». Intanto saranno intensificati i controlli per verificare che gli ambulanti rispettino i patti e si impegnino a mantenere la strada pulita.