La Maiolo resta in isolamento in ospedale

Resta presidiato dai carabinieri l'ospedale Angelucci di Subiaco, dove
da venerdì é ricoverata in isolamento nel reparto psichiatrico Susanna
Maiolo, la giovane italo-svizzera di 25 anni che durante la messa della
vigilia di Natale nella basilica di San Pietro ha tentato di
avvicinarsi al papa facendolo cadere

Roma - Resta presidiato dai carabinieri l'ospedale Angelucci di Subiaco, dove da venerdì é ricoverata in isolamento nel reparto psichiatrico Susanna Maiolo, la giovane italo-svizzera di 25 anni che durante la messa della vigilia di Natale nella basilica di San Pietro ha tentato di avvicinarsi al papa facendolo cadere procurando anche la frattura di un femore al cardinale Roger Etchegaray, di 87 anni, oggi operato nel policlinico Gemelli a Roma. La Maiolo è in una stanza al primo piano del nosocomio, diretto dal dottor Paolo Garimberti. Anche stamani i carabinieri della compagnia di Subiaco hanno tenuto sotto controllo la struttura ospedaliera, che già nelle prime ore era presa d'assedio da giornalisti e cineoperatori. Il primario Paolo Garimberti, rintracciato al telefono, non ha voluto per il momento rilasciare alcuna dichiarazione. " Non posso dirvi nulla - ha detto - ne riparleremo tra qualche giorno". Il padre e la sorella della giovane ieri mattina si sono recati nell'ospedale a visitarla.