Una «maison» per conoscere il sud della Francia

Una nuova «maison» in via S. Giovanni sul Muro. La «Maison de la Région Languedoc-Roussillon» è stata infatti inaugurata dal Presidente del Consiglio Regionale del Languedoc-Roussillon, Georges Frêche, accompagnato da una delegazione di autorità e giornalisti francesi, in presenza di molte personalità italiane. Il Sud della Francia prosegue con Milano il programma di espansione nelle principali città internazionali iniziato con l'ufficio di Bruxelles per proseguire con Londra, Shangai, New York e San Paolo. È la prima volta che una regione francese inizia un programma di promozione in campo internazionale. Numerosi sono i compiti della «Maison» che vanno dall'assistenza economica al sostegno logistico e commerciale, alla ricerca di nuovi sbocchi sia sul versante francese sia su quello italiano. Per quanto riguarda le opportunità di business, la regione ha puntato sull'high tech. Ci lavorano oltre mille ricercatori di livello internazionale, impegnati in varie attività: ambiente, biotecnologie, alimentare, salute, energie pulite e informatica. L'ufficio di Milano ha la missione speciale di divulgare sul mercato italiano il marchio, sinonimo di qualità, «Sud de France» che raggruppa numerosi prodotti agroalimentari e viticoli della regione francese. Ricordiamo che la regione Languedoc-Roussillon produce da sola il 6% della produzione mondiale di vini. La «Maison» si adopererà inoltre a far meglio conoscere le numerose bellezze turistiche (tanti sono i siti turistico-culturali sotto l'egida dell'Unesco) ed i pregi in materia di ambiente ed ecologia di questa regione che si estende lungo il Mediterraneo.