"Makò 58", la linea anticonformista strega i gommonauti

Un grande successo al Salone di Genova. Si chiama "Makò 58 Zar Technology", capostipite della nuova linea del cantiere Zar
Formenti e porta il nome del glorioso "For-Sea Makò"

Ha riscosso un grande successo al Salone Nautico di Genova. Si chiama «Makò 58 Zar Technology», capostipite della nuova linea del cantiere Zar Formenti e porta il nome del glorioso «For-Sea Makò» prodotto da Formenti tra il 1985 e il 1996, ma non si tratta di un remake. Carena Zar, tecnologia Zar, qualità e affidabilità Zar, ma un nuovo design e la grande novità dei tubolari - rispetto alla gamma che ha dato fama al cantiere - presenti anche nella zona prodiera. Insomma, un battello pneumatico pensato per chi ama le caratteristiche e il design Zar ma non sa rinunciare al tubolare a prua. In cantiere amano definire «Makò 58» come l’altra metà del cielo... nel mondo dei gommoni. Una linea anticonformista per il popolo dei gommonauti che cercano il gommone tradizionale. Piero Formenti, Francesco Ambrosini, Juan Albi e il designer spagnolo Carlos Vidal hanno progettato un gommone sportivo che sfrutta i punti di forza degli Zar sia in coperta sia nella carena, ma anche per quanto riguarda la forma dei tubolari e la distribuzione dei pesi. Con l’abbondanza di gavoni, consueta per i modelli del cantiere (gavone anteriore più gavone per l’ancora con sportello ad apertura laterale; gavone posteriore più gavone per gli accessori d’ormeggio; gavone sotto il divano del sedile anteriore), «Makò» presenta il prendisole anteriore trasformabile in letto matrimoniale con prolunghe, con il pagliolo centrale a fungere da tavolino; un ampio prendisole posteriore (cm 145 x 130) e la consolle di guida biposto, con timoneria meccanica e timone inox. «Makò 58» fa da apripista alla nuova linea e ha già dimostrato ampiamente le sue credenziali, suscitando curiosità e vivo interesse nei visitatori del Salone: resistente, naturale e «morbido» come il tessuto di cui porta il nome, presenta linee nuove e una nuova idea di tubolare, con un cavallino di prua molto pronunciato, sicuramente «diverso».
NuPag