Make-up per altre 23 strade

Altri 3,6 milioni per ristrutturare le strade romane. Ieri la Giunta comunale ha deliberato questi nuovi lavori che interesseranno circa 11 chilometri di pavimentazione stradale (circa 120 mila metri quadri) per ulteriori 23 strade. I lavori, secondo quanto riferito dall’assessore comunale ai lavori pubblici Giancarlo D’Alessandro, dovrebbero essere ultimati entro maggio.
«Queste che il Comune mette a disposizione sono risorse aggiuntive - ha detto l’assessore - che completano l’operazione di ristrutturazione delle strade e si andranno ad aggiungere alle 51 strade in calendario. Il nuovo pacchetto stradale è formato da largo Chigi, largo Brancaccio e viale Castro Pretorio (I Municipio), via Allegri, via Mercalli, via Fracassini, via Colle Alto Sabina, via Tevere, via Antonelli e via Fonte Acquacetosa (II Municipio), via Martana (IV Municipio), via Torraccio di Torrenova, via Siciliana, via Campobruno, via Ugonia, via S.Rita da Cascia, via Massa di S.Giuliano (in VIII Municipio), piazza Montezebio, piazza Adriana, piazza Pia, via Dardanelli e via Prestinari (nel XVII Municipio), via Gregorio VII da Largo Iacobini a Piazzale Gregorio VII in direzione Centro (in XVIII Municipio)».
Sono attualmente in corso i lavori a Lungotevere Aventino (Municipio I), a Lungotevere Pieleoni (Municipio I), a Lungotevere Cenci (Municipio I), a via Signorini e via Assemanni nel XIII Municipio, a via di Tor Bella Monaca (VIII Municipio), a villa Borghese nel I Municipio dove l’operazione di arredo urbano riguarda viale Museo Borghese, viale dell’Uccelleria, viale delle Piramidi, viale della Casina di Raffaello, via Goethe e piazzale Sienckiewiez. L’intervento prevede la ristrutturazione della pavimentazione stradale e la riqualifica degli impianti di smaltimento delle acque meteoriche». «Per Villa Borghese - ha concluso D’Alessandro - l’Amministrazione ha deciso di adottare la pavimentazione “Ecoval”: si tratta di una pavimentazione ecologica ottenuta tramite il trattamento a «impregnazione a freddo» con emulsioni derivate da bitumi modificati.