Mal che vada vinciamo noi...

Cari amici juventini, all'intervallo di Inter-Palermo, sul parziale di 2-0 per noi, vi ho pensato intensamente. Ho passato settimane a sentirvi dire «arriviamo», «vi prendiamo», «ci siamo», e poi, pareggiate col Chievo, e vi viene il muso lungo? Mi sono domandato se non si potesse fare qualcosa per restituirvi un po' di fiducia. E infatti nella ripresa il Palermo ha pareggiato. Ossigeno vero per voi. E va benissimo così, perché non ne posso già più dei vostri musi lunghi. Dovevate spaccare il mondo, e poi basta un Pellissier qualunque per chiudervi in mutismo e rassegnazione? Ma siete o non siete la Juve? E allora, svegliatevi. Dài, ragazzi, che inseguite da mesi, cercate di essere un degno avversario. Ora c'è la partita della vita, il derby d'Italia. Sono mesi che mi fate una testa così con Juventus-Inter e finalmente avete l'occasione di farmi vedere di che pasta siete fatti. Ma tu guarda che devo essere proprio io a tirarvi su di morale. Eppure credevo che dopo gli ultimi eventi, tra Calciopoli e serie B, non vi facesse paura più niente! E invece? State lì a mugugnare che non avete né un allenatore né una squadra all'altezza, a prendervela un po' con Ranieri un po' con Del Piero. Dài, animo! Provate a batterci senza guardare la classifica, impendendoci di vivere Juventus-Inter come fosse un'amichevole. La partita della vita ci avevate promesso, e partita della vita sia, anche a meno 10. Mal che vada vinciamo noi...
www.gianlucarossi.it