Malaparte supplicò un gerarca fascista: «Mi aiuti ad affittare una casa in Sicilia»

Va all’asta una lettera di Curzio Malaparte (1898-1957) indirizzata a un gerarca fascista al quale «raccomandava» di farsi da intermediario con una nobildonna affinché gli potesse affittare una casa in Sicilia. Il manoscritto inedito, indirizzato a Filippo Anfuso (Catania 1901 - Roma 1963) il 14 febbraio 1940, quattro mesi prima dell’entrata in guerra dell’Italia, sarà battuta ad un’asta di Bloomsbury a Roma, in Palazzo Colonna, sabato 4 dicembre, con un prezzo base di 400 euro.