MALASANITÀ/3

Larve di moscerini nel naso e sul volto. È accaduto a un paziente di 55 anni, di origini palermitane, ricoverato da due mesi nel reparto di Rianimazione del Policlinico di Messina per un’emorragia celebrale causata da un aneurisma.
Le larve, minuscole e bianche, sono state scoperte dai parenti dell’uomo che hanno avvertito il direttore dell’unità operativa, Angelo Sinardi, e hanno presentato una denuncia alla polizia segnalando il degrado igienico sanitario nel reparto.
«Da 10 giorni vedevamo volare dei moscerini nella stanza dove si trova ricoverato mio marito, ma nonostante avessimo chiesto più volte un intervento dei sanitari loro non hanno fatto nulla», accusa Maria Napoli, moglie del paziente. «Il direttore dell’Unità operativa ha poi asserito di aver tolto le larve dal naso di mio marito e di aver fatto intervenire un otorino per una visita. Si è poi scusato. Ma siamo esterrefatti - conclude la donna - e chiediamo giustizia».