«Malasanità? Pronti a costituirci parte civile»

«Se la magistratura riscontrerà irregolarità, il Comune è pronto a costituirsi parte civile». Lo ha annunciato l’assessore alla Salute Gianpaolo Landi di Chiavenna nel Consiglio che ieri, dopo lo stop della maggioranza, ha affrontato il caso della Santa Rita. In mattinata l’audizione in Commissione dell’assessore lombardo alla Sanità Bresciani: «I pazienti possono stare tranquilli e lavoriamo per risolvere il problema dei lavoratori». Landi ha proposto di creare un’agenzia «composta da specialisti, medici e operatori delle assicurazioni, che si affianchi ai controlli della Regione sulle strutture». Ha spiegato che da una è attiva «una task force comunale» che raccoglie le segnalazioni di casi di malasanità negli ospedali». Slittato il voto sulla mozione bipartisan che chiede di rivedere i criteri di accreditamento, il sistema di remunerazione basato sui drg e la ricollocazione dei lavoratori.