Malata psichiatrica s’impicca in corsia

Dramma in corsia al Sant’Eugenio. Qui, nel reparto di psicopatologia dell’ospedale dell’Eur, l’altra notte una donna di quarantanove anni si è tolta la vita impiccandosi con la cinta della borsa a un armadietto. La signora, di nazionalità ucraina, era ricoverata nella struttura sanitaria da un mese. A scoprire il cadavere gli stessi infermieri. Sull’episodio è stata aperta un’inchiesta. Si dovrà capire come mai, in una degenza dove i pazienti con problemi psichici dovrebbero essere «supercontrollati» è potuta accadere una cosa del genere.