Per Maldini jr un esordio con vittoria alla Pro Sesto

Dopo Cesare - primo italiano a sollevare la Coppa dei Campioni - e Paolo, leggenda milanista per 25 anni, un altro Maldini si affaccia alla nostrana ribalta pallonara. Si tratta di Christian (nella foto), 20 anni, figlio di Paolo e nipote del compianto Cesare. Per lui dopo i primi vagiti calcistici a Malta, l'approdo nel campionato italiano in serie D. Christian ha esordito ieri, entrando nei minuti finali del match fra Verbania e Pro Sesto, la sua nuova squadra dove è arrivato grazie ai buoni uffici e ai legami a doppio filo con la casa madre Milan.

Proprio qui è cresciuto il talento in erba, poi mandato a Malta a farsi le ossa, come si dice in gergo. Ora il ritorno, sancito da un accordo stipulato in settimana, che ha fatto felici tutti. Il presidente della compagine sestese infatti altri non è che Gabriele Albertini, da non confondere con l'ex sindaco di Milano, nonostante identico nome e cognome. Il Gabriele Albertini in questione è il fratello di Demetrio Albertini, indimenticato fuoriclasse rossonero e recentemente ai vertici di Federcalcio, dove tre anni fa ha dovuto cedere la poltrona più importante allo sfidante Carlo Tavecchio.

Il più piccolo dei Maldini insomma ora trova una famiglia che già conosce e quello di ieri è stato il suo primo passo per tentare di ripercorrere le orme di nonno e papà. Per ora Christian deve accontentarsi delle serie minori e ieri ha contribuito al successo della sua squadra che ha vinto 2-1 la gara contro il Verbania. «Si sta ambientando benissimo - dicono in società - e, senza fretta e pressioni, saprà certamente dimostrare il proprio valore. Quello iniziato con Maldini jr è un percorso comune duraturo e proficuo».

Commenti
Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Lun, 06/02/2017 - 18:34

Che` bella notizia ?!?!...Adesso abbiamo risolto tutti I mali dell'ITALIA (sportive e non)...ma` per favoure e ora di chiudere con il circo dei buffoni millionari chiamato sport.