Male Telecom Fiat in recupero

Piazza Affari tira il fiato dopo la corsa della vigilia e conclude col Ftse Mib in calo dello 0,39%, limitando le perdite, grazie a un miglioramento finale in linea col resto d’Europa. Reduce da una volata che gli ha fatto recuperare il 12% alla vigilia, Piazza Cordusio mette a segno un rialzo del 6,74% a 1,03 euro riagguantando la soglia di 1 euro, abbandonata a metà agosto. In spolvero anche Ubi (+3,87%) e Banco Popolare (+3,2%). Il taglio dell’outlook da parte di Fitch zavorra Telecom che arriva a perdere anche il 4%, ma poi limita i danni e conclude in calo del 2,62%. Fanno peggio Fonsai (-2,95%) e Stm (4,07%). In una giornata di vendite sugli assicurativi, perde l’1,82% Generali, che ha avuto il giudizio confermato da Fitch con le prospettive negative alla luce dell’intervento dell’agenzia sul rating sovrano dell’Italia. In linea con gli automobilistici europei, concludono in rialzo Fiat (+1,15%) e Fiat Industrial (+2,59%) con Exor (+1,04%). Fuori dal paniere principale Pininfarina stabile (+0,12%). Deboli anche le altre piazze europee: +0,3% Francoforte, invariata Londra, in calo Parigi (meno 0,25%).